Pagine

giovedì 1 ottobre 2015

Pomodorini sott'olio



I pomodorini ciliegia che abbiamo gustato per tutta l’estate ormai nell’orto sono quasi esauriti. Si possono conservare sott’olio per aggiungerli alle insalate invernali dando un tocco di colore, oppure aggiunti ad altri sott’oli per gustosi antipasti.
Non ci sono dosi, ma occorrono:
pomodorini ciliegia maturi e sodi
sale marino fine
capperi sotto sale
sale grosso dolce (tipo sale di Cervia o sale rosa dell’Himalaya)
aceto rosso
olio extravergine di oliva 


Una volta raccolti i pomodorini, si lavano e si scottano per un minuto o poco più in acqua a bollore acidulata con aceto rosso. Si scolano, si lasciano leggermente raffreddare, si spellano con molta delicatezza per non romperli (devono assolutamente rimanere interi), si mettono a strati in un passino, cospargendo ogni strato con un po’ di sale fino.
Nel frattempo si preparano i vasi facendoli sterilizzare in forno a 120° per 20 minuti.
Prima di iniziare a riempire i vasetti, si versa sui pomodorini un poco di aceto rosso per togliere loro il sale in eccedenza. Si collocano nei vasi a strati cercando di non lasciare spazi tra un pomodoro e l’altro, distribuendo tra uno strato e l’altro qualche cappero senza dissalarlo e una presa di sale grosso dolce. Si copre il tutto con l’olio e si lasciano riposare chiusi dal coperchio una notte per dar modo all’olio di penetrare bene nella polpa dei pomodori. Il mattino successivo controllare il livello ed eventualmente rabboccare, i pomodori devono essere perfettamente coperti.
In questa conserva non si possono usare i pressini perché c’è il rischio di schiacciare i pomodori facendo uscire tutta la loro acqua di vegetazione.
Chiudere ermeticamente i vasi inserendo la guarnizione adeguata e pastorizzare per 20-25 minuti contando dalla ripresa del bollore. Togliere i vasi dall’acqua una volta raffreddati e mettere al buio ed al fresco.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...