Pagine

mercoledì 20 febbraio 2013

I crostini di nonna Ivana

Ciao a tutti.
Oggi vi voglio presentare questi buonissimi crostini che ho trovato nel blog di Ivana http://cucinariodinonnaivana.blogspot.it Un blog molto interessante, anche perché ci parla anche dei luoghi in cui vive Ivana. Della sua ricetta originale ho cambiato solo il metodo iniziale e ho sostituito l'olio con lo strutto.






Ingredienti
500 g. di farina 00 (Molino Spadoni per sfoglia)
250 g. di acqua
una cucchiaiata di strutto senza abbondare
un cucchiaino di sale

Procedimento
Io preparo come sempre il poolish, ma si possono preparare anche col lievito di birra usandone 5 g.
Se si usa il lievito, fare un lievitino con 100 g. di farina, un po' di acqua e il lievito. Aspettare fino a che non sia ben gonfia poi impastare come descritto di seguito.
Diluire con un po' di acqua il poolish, aggiungere gradatamente la farina restante e lo strutto, solo dopo aver ben amalgamato tutti questi ingredienti aggiungere il sale. L'impasto deve risultare sodo affinché possa mantenere la  forma durante la cottura.
Impastare bene e battere l'impasto sul tavolo fino a che non sia liscio e vellutato.
Mettere a lievitare al tiepido, i tempi sono diversi se si usa il poolosh o il lievito di birra, ma basta solo aspettare.
Riprendere l'impasto allargarlo sulla spianatoia, arrotolarlo e farne un salame, tagliarlo a pezzi di circa 60 g. l'uno. Con questi fare delle palline. Tirare le palline in una lingua lunga e stretta e poi arrotolarli come vedete nelle foto, devono essere lunghi circa 40 cm.
Fare di nuovo rilievitare e poi cuocere a 190° per circa 15 minuti e tenendo sul fondo in piccolo tegame con acqua, poi toglierlo ed abbassare a 180° fino a che sono dorati.
Toglierli dal forno metterli a raffreddare su una gratella, per gustarli avvolti da una fettina di prosciutto crudo o di guanciale non dovete nemmeno aspettare che si raffreddino del tutto.
Sono gustosissimi e friabilissimi, ma soprattutto leggeri.
È una bellissima soddisfazione mangiare pane fatto con le proprie mani.

Saluti, alla prossima.












2 commenti:

  1. Ciao Fiorenza,

    hai una manualità preziosa, complimenti!
    Devo rifarli, con la neve fuori viene voglia di impastare e panificare!

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Ivana ciao,grazie mille, questi crostini sono diventati una delle varietà di pane che preparo più spesso, li ho fatti giusto anche ieri con la neve che fuori cadeva lieve lieve.
    Un abbraccio anche da parte mia
    Fiorenza

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...