Pagine

martedì 20 novembre 2012

la Sbrisolona

Ciao a tutti, eccomi dunque di nuovo, e questa volta con una ricetta che ricorda la mia mamma, la Sbrisolona, dolce tipico mantovano conosciuto in tutta Italia.
Dalle mie parti, è meglio conosciuta con il termine dialettale di torta dura, proprio perché si differenziava, sia nella preparazione che nella consistenza dai dolci lievitati, e si sbriciola per cui, sbrisolona appunto.
La sbrisolona di mia mamma era veramente eccezionale e questa è proprio la sua, solo una cosa ho aggiunto, un po' di mandorle in più perché io amo molto le mandorle.

Ingredienti per due teglie di circa 25/26 cm di diametro

300 g. di farina 00 per biscotti (io uso la Pivetti per pasta frolla)
300 g. di mandorle senza guscio ma con la buccia tritate grossolanamente
100 g. di farina gialla per polenta macinata grossa
200 g. di zucchero
120 g. di burro a temperatura ambiente ma non troppo morbido
  80 g. di strutto
    2 tuorli d'uovo
un pizzico di sale

Esecuzione
In una ciotola versare le due farine, lo zucchero e il sale, fare una piccola fontana e mettere il burro e lo strutto a forma di nido in modo che possano contenere i due tuorli. Con le mani, ma velocemente, fare assorbire ai grassi i tuorli. Successivamente e altrettanto velocemente amalgamare, e non assolutamente impastare, i grassi con il resto degli ingredienti della ciotola, e per ultimo, dopo avere amalgamato gli ingredienti della ciotola aggiungere le mandorle e mescolare brevemente. Si ottiene un briciolame che va disposto con le mani nelle teglie senza pigiare, ma spargendolo uniformemente.

Cuocere a 180° per circa 20 minuti, deve diventare ben dorata.
Lasciare raffreddare e poi senza toglierla dalla teglia romperla a pezzi che risulteranno friabilissimicaratteristica propria del dolce. Il segreto sta tutto nella manipolazione degli ingredienti che deve essere rapida per non riscaldare i grassi.

Di seguito, alcune immagini che illustrano l'esecuzione della torta.














2 commenti:

  1. Adoro la sbrisolona, ma non ho mai provato a farla. Ti è venuta benissimo!

    RispondiElimina
  2. Questa ricetta come hai letto è quella di mia madre, buona così non l'ho trovata da nessuna parte.
    Sai mi metterò anche io tra i tuoi seguaci.
    Fiorenza

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...