Pagine

domenica 18 aprile 2021

La crostata tiramisù di Michele

Questa ricetta me l'ha passata Michele, un gentile signore spesso presente ai nostri incontri di cucina. E' buonissima e la frolla che la contiene fa sì che all'assaggio non risulti troppo pesante. (in italiano non rende, da noi si dice "troppo stongosa"). Poiché nel tiramisù tradizionale non ci va la panna, ma i tuorli montati con lo zucchero e gli albumi montati a neve ed usati entrambi crudi, ho pensato di pastorizzare per avere una sicurezza in più; l'ho fatto senza dividere gli albumi dai tuorli ma lasciandoli interi. Ho usato una frolla con farina di riso perché rimane più friabile anche se la torta deve essere conservata in frigorifero. E' una ricetta che prevede diversi passaggi se si vogliono preparare in casa  tutti i componenti, altrimenti tanti ingredienti si possono comprare già pronti, ma la soddisfazione non è uguale.

 

 

Ingredienti:

- Una frolla preparata con la ricetta delle "crostatine con farina di riso" che si trova nella sezione dolcetti sul blog, stesse dosi.

- Una crema alle nocciole preparata con 100g di cioccolato al latte e 50g. di nocciole tostate (preferibilmente tonda gentile delle langhe)

- 2 uova

- 250g. di mascarpone (possibilmente artigianale)

- 100g. di zucchero

- Biscotti tipo Pavesini preparati con la ricetta "biscotti leggeri, leggeri" che si trova alla sezione biscotti sul blog. Non verranno assolutamente usati tutti, i restanti si gusteranno con un buon tè. Oppure fette sottili ricavate da un pan di spagna preparato naturalmente in casa. (io ho usato il pan di Spagna)

- Cacao amaro

- Marsala (la ricetta originale dice di usare il caffè, ma a casa mia non beviamo caffè)

Per prima cosa stendere la frolla in una teglia da crostate del diametro di 26 cm; magari non si userà tutta, dipende da che spessore si vuol dare al fondo. Con i rebbi della forchetta bucherellare il fondo e coprire con stagnola i bordi, fare raffreddare in frigorifero e poi cuocere in bianco per circa 15/20 minuti a 180° e poi fare raffreddare La frolla deve risultare colorita perché poi non verrà più messa in forno. Nel frattempo preparare la crema alle nocciole: fare sciogliere a bagnomaria il cioccolato e poi mescolarlo con le nocciole tostate e ridotte in pasta oleosa con l'ausilio del cutter. Pastorizzare anche le uova: in un pentolino immesso in un bagnomaria a leggero bollore montare le uova con lo zucchero fino a raggiungere la temperatura di 80°. Lasciare raffreddare e poi unire il mascarpone precedentemente reso bello cremoso con le fruste elettriche. Spalmare ora la crema alle nocciole sulla frolla, mentre sulla crema stendere i biscotti (o le fette di torta) bagnati di marsala o caffè. Ricoprire bene con le uova pastorizzate al mascarpone e tenere al fresco fino al momento dell'assaggio. Un momento prima di portare in tavola cospargere ben ben di cacao amaro fatto cadere da un setaccino.



 
 
 

 
 
 

 
 


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...