Pagine

venerdì 14 dicembre 2012

Una sofficissima treccia di pan brioche all'olio


Ho sbirciato nel web e, naturalmente, ho trovato altre cose che mi hanno incuriosita e che dovevo provare.
Sempre nel blog di Paoletta ho trovato questa brioche all'olio. È buonissima soprattutto con il salato. È sofficissima e, io l'ho preparata col solito metodo poolish.

Gli ingredienti:
250 g. di farina Manitoba (io ho usato la Lo Conte)
250 g. di farina 0 (io ho usato la Conad)
80 g. di acqua
80 g. di latte
50 g. di olio extra vergine di oliva buono (io uso i Fior Fiore Coop)
30 g. di zucchero
10 g. di sale
  1 uovo
   2 tuorli
   1 cucchiaino di miele.

Si prepara il poolish con 80 g. di farina presa dal peso della Manitoba e 80 g. di acqua, si aggiunge 0,1 g. di lievito di birra e si lascia maturare per 16 ore.
Si scioglie il poolish con il latte appena tiepido, si aggiunge un po' di farina e si impasta fino all'assorbimento, poi si aggiungono le uova, lo zucchero e la restante farina in tre volte, alternandoli e non aggiungendo il successivo prima che il precedente non sia stato bene assorbito, assieme all'ultimo uovo mettere il sale, poi il miele e per ultimo l'olio. Io, naturalmente, ho impastato a mano, servono almeno 20-30 minuti, si deve ottenere una pasta liscia e lucida.
Si mette a lievitare per circa 4 ore in luogo tiepido poi si rovescia sul tavolo, si divide in due e si danno delle pieghe. Per le pieghe vi rimando a www.profumodilievito.blogspot.it. Coprire i due panetti a campana e lasciare riposare 30 minuti circa e poi formare due cordoni lunghi circa 80 cm. Con i cordoni fare una treccia a due capi come potete vedere dalle immagini del blog. Si spennella di uovo sbattuto con un po' di latte e si mette in una teglia di circa 30 cm di lunghezza. Si lascia di nuovo lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio (circa 2-2,5 ore), si spennella di nuovo con l'uovo si mettono dei semi di sesamo se piacciono e si cuoce a 180-190° per circa 30 minuti.
Sul fondo del forno io metto sempre una teglia bassa contenente acqua per fare vapore che aiuta a non fare subito la crosta. Sfornarla e lasciarla raffreddare avvolta con un panno. Si conserva molto bene per qualche giorno, se si riesce a non mangiarla tutta subito, avvolta in carta forno e poi in un sacchetto di plastica in frigorifero.
Ciao, alla prossima.







Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...