Pagine

giovedì 20 ottobre 2016

Funghi pioppini sott'olio

La stagione dei funghi non riguarda solo la montagna; anche da noi in pianura si possono
raccogliere buonissimi funghi, da consumare subito o da conservare e gustare assieme ad altre preparazioni con salumi o formaggi. Ho raccolto funghi pioppini in abbondanza, perciò ho pensato di mettere sott'olio i più piccoli e sodi. Non posso dare pesi precisi, ma solo indicazioni per quanto riguarda gli ingredienti. 

Ingredienti:
- funghi pioppini piccoli sodi, con un pezzetto di gambo e ben puliti
- aceto di vino bianco
- vino bianco
- sale fino marino non troppo fine
- olio extravergine di oliva 

Esecuzione:
Mettere i funghi a strati in un colapasta salando leggermente fra uno strato e l'altro e lasciare riposare per un paio d'ore per fare perdere acqua ai funghi. Portare a bollore pari quantità di aceto e di vino, salare e sbollentare i funghi. La fiamma vuole vivace per fare riprendere velocemente il bollore. Fare cuocere i funghi solo pochi minuti in modo che rimangano ben croccanti. Scolare e lasciare raffreddare bene, così i funghi avranno modo anche di asciugarsi il più possibile. Preparare i vasi per la conservazione sterilizzandoli in forno a 120° per venti minuti. Una volta freddi, riempirli con i funghi alternandoli con olio. Fare in modo che l'olio ricopra bene i funghi, eventualmente usare anche gli appositi “pressini” prima sbollentati, per farli rimanere meglio sommersi dall'olio. Tappare bene e fare pastorizzare, a seconda della grandezza dei vasi dai 15' per vasetti piccoli, fino a 30' per vasi grandi. Lasciare raffreddare i vasi nell'acqua della bollitura e poi toglierli, asciugarli e tenerli in dispensa al fresco ed al buio almeno un mese prima di assaggiarli. Sono di parte, lo so, ma a me piacciono più dei porcini.
A presto.










1 commento:

  1. Ciao Fiorenza, anzitutto complimenti per il blog e i tuoi piatti, una garanzia!! Vorrei mettere anch'io i funghetti sottolio, ma non ho capito una cosa: negli ingredienti metti vino e aceto di vino, ma nel procedimento non compare l'aceto. È forse un refuso? Grazie e ancora tanti complimenti!
    Barbara

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...